Residence Il Paese del Garbo


C’è a sud ovest di Siena, nel bacino superiore dell’Ombrone, una vasta fascia territoriale che si caratterizza per la presenza d’infiniti cocuzzoli di creta bianca o giallastra, rilevati spesso tra voragini profonde o scavati in esili creste. È la regione delle Crete Senesi: un paesaggio che cambia il volto nell’alterna vicenda delle stagioni a causa di incessanti fenomeni erosivi. Queste colline diventano verdi in primavera per le recenti semine a grano e porpora d’estate per le sulle in fiore. Sono i panorami che hanno ispirato gli sfondi delle tavole e degli affreschi dei più prestigiosi pittori senesi del passato.
Tre sono i paesi che si trovano in questa zona: Asciano, Rapolano Terme e Serre di Rapolano.

Asciano, il centro più grande, vanta di essere “Il Paese del Garbo”, sfoggiando così un aneddoto curioso della sua storia.
Era il settembre 1260, Firenze minacciava Siena con un grande esercito e ne chiese la resa incondizionata in cambio della non distruzione. I Senesi, per non perdere la libertà decisero di contrattaccare, chiesero l’aiuto dei castelli e dei borghi più fedeli alla Repubblica. Gli ascianesi accorsero prontamente e tale fu il loro apporto per la vittoria da meritare l’appellativo di “garbati ascianesi”. Questo garbo, questa gentilezza, noi oggi la mettiamo a vostra disposizione per rendervi il soggiorno in Terra di Siena, il più piacevole possibile.

Rapolano, deve la sua importanza soprattutto agli stabilimenti termali che curarono addirittura Garibaldi dopo le ferite dell’Aspromonte. Sono presenti a Rapolano anche due impianti termali, Le Terme Antica Querciolaia e le Terme San Giovanni. Le Terme Antica Querciolaia sorgono dentro il centro abitato, qui si praticano bagni, idromassaggi, aerosol, inalazioni, nebulizzazioni e fangoterapie inoltre il centro è in grado di offrire un funzionale Centro di riabilitazione e un Centro estetico Eudermico. Le terme San Giovanni si trovano invece a un paio di chilometri in direzione sud di Rapolano, la sorgente sulfurea-bicarbonato-calcica di queste terme è riconosciuta per la particolare efficacia per diverse patologie come ad esempio quelle di origine osteo-articolare, quelle dermatologiche e quelle dell’apparato respiratorio ed uditivo.

Serre di Rapolano, un borgo medioevale che con i suoi vicoli ed le sue strade strette inerpicate sulla sommita di una collinetta che guarda dall’alto la piana del Sentino, ricca di vegetazione e di campi coltivati, fu dimora di castellani imperiali e fu uno dei primi castelli ad entrare nel progetto di espansione territoriale intrapreso dai senesi.
Questi paesi si trovano in un territorio caratterizzato da un paesaggio e una campagna unici al mondo. Non c’è fotografo o cineamatore o artista itinerante che non sia infatti folgorato dai calanchi e dalle biancane, dallo splendore solare e terribile delle Crete: superbe e cangianti, e cambiano colore a seconda delle stagioni. Ma è una zona, questa, caratterizzata da numerose bellezze artistiche come l’abbazia di Monte Oliveto che domina tutta l’area del deserto di Accona.
Ma il clou è senz’altro la gastronomia, che ha come riferimento tre grandi prodotti, il formaggio, l’olio, il vino. La cucina è povera tramandata dalla nostra cultura contadina a base di pane, olio e pomodoro, ma anche ricca di sapori decisi.
L’arte e la cultura si trovano ovunque anche uscendo per una passeggiata. La posizione è ideale per viste ed escursioni, infatti a 10-15km dagli appartamenti c’è la spettacolare abbazia di Monte Oliveto Maggiore mentre Siena, Montalcino, Montepulciano, Pienza distano circa 30m di macchina.


Terme Antica Querciolaia Guide Turistiche Siena Cerca Campeggio