Tour di Gruppo

MARCHE: URBINO, CESENATICO, SAN MARINO

    


Per info e prenotazioni


Versione Stampabile
ALTRE INFORMAZIONI

Prezzo a pax

€170  con 20 partecipanti;
€160  con 30 partecipanti;
€150  con 40 partecipanti.

Supplemento singola €20
Ragazzi fino a 12 anni €100
Adulti in terzo letto riduzione €10


La quota comprende

Bus Gt a/r;
Hotel 3*** a Cesenatico in mezza pensione con bevande ai pasti;
Ingresso al Palazzo Ducale di Urbino;
Ingresso al Museo della Marineria;
Assicurazione;
Accompagnatore.

Prenotarsi entro il 12/11/20. Acconto alla prenotazione €70




Urbino (palazzo Ducale), Cesenatico (Presepe galleggiante della Marineria), San Marino (Mercatini di Natale)

 

 

12 Dicembre 2020

Ritrovo dei partecipanti e partenza alle ore 6.15 per Urbino. Sosta durante il percorso per ristoro facoltativo. Al mattino visita (con audioguida) del Palazzo Ducale, residenza rinascimentale dei duchi di Montefeltro. Al termine tempo libero per il pranzo, per una scoperta individuale della città e per la visita della casa natale del “divin pittore Raffaello”.
Nel primo pomeriggio  (h15.00) partenza per Cesenatico. Arrivo e sistemazione in hotel. Tempo libero per visitare i mercatini di Natale lungo il Porto Canale e per una passeggiata nel suggestivo borgo marinaro decorato con le luci natalizie e per poter vedere il celebre presepe galleggiante della Marineria. Cena pernottamento in hotel.

 

13 Dicembre 2020
Colazione in hotel. La mattina dopo la visita al Museo della Marineria (unico museo galleggiante d’Italia)  Trasferimento a San Marino dove mercatini ed addobbi tematici renderanno ancora più magica l’atmosfera del Natale. Pranzo   libero.  Nel pomeriggio (ore 18.30 circa) partenza per il rientro. Sosta durante il percorso per ristoro facoltativo.

Il Palazzo Ducale di Urbino
Il Palazzo Ducale di Urbino è uno dei più interessanti esempi architettonici ed artistici dell'intero Rinascimento italiano ed è sede della Galleria nazionale delle Marche.

Il palazzo, di proprietà dello Stato Italiano, si trova al centro del borgo storico di Urbino, fiancheggiato da altri monumenti come la cattedrale e il Teatro Sanzio. È uno dei monumenti più visitati della regione ed è luogo di eventi museali, musicali ed artistici.


Museo della Marineria di Cesenatico
Il Museo della Marineria, unico museo galleggiante esistente in Italia, ha sede nel tratto più antico e caratteristico del porto canale di Cesenatico (FC) ed è la sintesi di tanti secoli di storia marinara fatta di piccole e grandi vicende legate alle barche, alla pesca e ai traffici marittimi. La città di Cesenatico, dalla sua origine fino alla svolta economica del turismo, si è sempre identificata con il suo porto, e non solo nel nome "Porto Cesenatico" ma nel lavoro, nella vita sociale, culturale e politica. Oggi il Museo della Marineria è testimonianza di questo passato e del presente che ne è scaturito. Il Museo si compone di due sezioni distinte: la Sezione Galleggiante, nella quale risiedono permanentemente le barche storiche del medio e alto Adriatico, e la Sezione a Terra, dove il pubblico può ammirare vari aspetti della marineria.

 

Il Presepe della Marineria di Cesenatico

Nel periodo di Natale, dalla prima domenica di dicembre sino all'Epifania, le barche della Sezione Galleggiante del Museo della Marineria diventano il palcoscenico del Presepe della Marineria. Il presepe è nato nel 1986 ed è opera degli artisti Tinin Mantegazza, Maurizio Bertoni e Mino Savadori, da un'originale idea di Guerrino Gardini.

La prima statua scolpita è stata quella di San Giacomo, patrono di Cesenatico a cui nel corso degli anni se ne sono aggiunte molte altre. Non si tratta solo di statue tradizionali che si vedono nei presepi, ma di scorci ispirati dalla vita della gente comune di un borgo di pescatori, che racconta attraverso di essi, la vita di una città: pescatori, falegnami, burattinai, pescivendola, donna con le piadine, bambini e musicisti. Insieme alla Sacra Famiglia, e ai tradizionali pastori, possiamo vedere chi salpa o rammenda le reti, chi conduce le imbarcazioni, chi vende il pesce; senza tralasciare particolari singolari come la presenza di un gruppo di delfini che si affacciano dall'acqua con curiosità.

Le statue sono a grandezza naturale: i volti, le mani, i piedi e tutte le parti esposte sono scolpite in legno di cirmolo, gli abiti drappeggiati sono realizzati in tela irrigidita dalla cera pennellata a caldo su strutture di legno rese voluminose dalla rete metallica modellata nella forma voluta. Il risultato è di grande effetto, reso ancora più suggestivo dalle illuminazioni delle barche che si riflettono sull'acqua del canale.

Ogni anno il Presepe si arricchisce di una nuova statua e un nuovo personaggio. Dalle 7 figure con cui esordirono nel 1986 oggi il patrimonio scultoreo è di una cinquantina di statue. Si và così realizzando il progetto degli artisti Bertoni e Savadori di dotare nel corso degli anni ognuna delle imbarcazioni di un timoniere e di un prodiere.

Le figure sono pensate come elementi di una rappresentazione, da vedere dalle sponde del Porto Canale Leonardesco come da una platea; illuminate, perché nel Presepe sono le luci che danno vita alle figure e scandiscono il racconto. Ed è proprio al calare della sera che il Presepe della Marineria si accende, come se si aprisse un sipario.



Terme Antica Querciolaia Guide Turistiche Siena Cerca Campeggio


Privacy Policy | Cookie Policy